Ricette di autoproduzione!

Con queste ricette risparmierete tanti soldi e tanti rifiuti all'ambiente, oltre che un ritorno di salute...tutti gli ingredienti che uso, li compro in erboristeria (percarbonato, oli essenziali, argilla bianca) oppure in enoteca (acido citrico). Alcune erboristerie con laboratorio annesso possono farvi il vuoto a rendere dei barattoli usati. Si consiglia sempre l’uso di acido citrico piuttosto che di aceto perché i dati ufficiali di biodegradabilità e di tossicità per gli organismi acquatici dimostrano che l'acido acetico inquina 53 volte di più rispetto all'acido citrico.


LISCIVA

E' la ricetta delle nonne, pulisce benissimo, igienizza, e sbianca, oltre ad essere completamente naturale. Si può usare per pulire i pavimenti, i piatti, il bucato.
5 parti di acqua
1 parte di cenere (cenere da legna non trattata e setacciata)
Procedimento a freddo: mescolare bene in un secchiello il composto acqua e cenere. Lasciare riposare per almeno 3 settimane, girando una volta al giorno.
Procedimento a caldo: mescolare cenere e acqua in una pentola acciaio (non riusatela per il cibo), portare a ebollizione e poi a fuoco basso girando di tanto in tanto per circa 3 ore.
Alla fine, la cenere si sarà posata come una pasta densa sul fondo e nella parte superiore ci sarà un liquido chiaro, che è la lisciva. Prendete il liquido chiaro e mettetelo in una o più bottiglie. Da usare nella lavatrice, per i piatti, per il bagno, per il pavimento. Oppure come base per la saponificazione.
La pasta densa di cenere del fondo non va buttata ma messa in un barattolino e usata per sgrassare e disincrostare lo sporco difficile delle pentole.


DETERSIVI PER PIATTI
Come detto prima, potete usare la lisciva, in alternativa preparate un detersivo con questi ingredienti:
3 limoni,
400 ml di acqua,
200 g di sale,
100 ml succo di limone o acido citrico
scaglie di sapone di Marsiglia per chi adora la schiuma (facoltativo)
Tagliare i limoni a rondelle togliendo solo i semi e mantenendo la buccia; frullare i limoni con tutta la buccia con un frullatore ad immersione insieme ad un po’ di acqua e al sale; mettere il composto in una pentola, aggiungete acqua e acido citrico (eventualmente sapone di Marsiglia) bollire per circa 10 minuti mescolando, affinché non si attacchi; quando si è addensato e raffreddato mettetelo in vasetti di vetro; il prodotto risulterà molto denso e cremoso.

DETERSIVI PER LAVATRICE
Usate la lisciva, in alternativa:
250 gr di sapone di Marsiglia (autoprodotto o comprato ecologico)
2,5 litri di acqua
a piacere:
Un cucchiaio di percarbonato come sbiancante e igienizzante
Un misurino di Acido citrico come ammorbidente
Grattugiare il sapone in una pentola di acciaio, aggiungere acqua, e bollire finché non si scioglie. A piacere aggiungere qualche goccia di olio essenziale. Poi frullare. Il composto può essere messo direttamemte nel cestello della lavatrice, dopo essere stato diluito con acqua. Se si desidera sbiancare macchie difficili o igienizzare, si può aggiungere anche un misurino di percarbonato. Se si desidera un ammorbidente aggiungere acido citrico.
Temperatura consigliata: 40°.

DETERSIVO PER PAVIMENTI 

Usate la lisciva, in alternativa, fate sciogliere su 5 litri di acqua calda (almeno 50°), 3 cucchiai di percarbonato, aggiungete poi qualche goccia di olio essenziale. 


DEODORANTE:

250 ml di acqua, un cucchiaio di bicarbonato e qualche goccia di olio essenziale.Lasciate riposare per qualche ora in frigo. Poi mettete in una bottiglietta  con spruzzino. (questa ricetta va bene anche per pulire i sanitari  e togliere la muffa dalle piastrelle)

DENTIFRICIO: 
Utilizzare un barattolino di vetro piccolo, da 20 mg. Riempitelo per 4/5 di argilla bianca in polvere e 1/5 di bicarbonato di sodio. Poi aggiungete qualche goccia di olio essenziale (di salvia, o menta o tea tree oil, o arancia dolce ) e infine mischiate. Ecco fatto! prendetelo con un cucchiaino e mettetelo nello spazzolino.
Se preferite un dentifricio gel, basta mischiare gli ingredienti di prima con glicerolo (si trova in farmacia o erboristeria)

SHAMPOO: 

I capelli abituati a lavaggi con shampoo industriali hanno bisogno di tempo per "disintossicarsi" e per lasciarsi pulire anche da shampoo più naturali. Nel primo periodo alternate pappette fatte in casa con shampoo ecologici acquistati. La cosa migliore è non abituare bambini ai shampoo industriali, (naturalmente e giustamente i bambini li detestano) acqua e amido di riso vanno benissimo. Le ricette sono tante, basta cercare su internet! Ecco quella con farina di ceci: mescolate in una ciotola con una frusta qualche cucchiaio di farina di ceci con poca acqua tiepida, in modo da formare una cremina gialla e morbida, non troppo acquosa.
Lavare i capelli, lasciare agire qualche minuto e sciacquare i capelli come fareste con un normale shampoo. Per un ultimo risciacquo ammorbidente immergete i capelli in una bacinella piena di acqua fredda con 1 cucchiaio di acido citrico. 

GEL per capelli rinforzante: 
Mettere in una pentola 400 ml di acqua. Aggiungere 2 cucchiai di semi di lino (li trovate sfusi in erboristeria).
Aspettate una notte. La mattina dopo accendete il fornello e portate ad ebollizione girando. Lasciate al minino per 5 minuti poi scolate con il colino. Aggiungete qualche goccia di olio profumato nel gel. Da conservare in frigo e usare in circa 15 gg. Se non riuscite a usarlo in15 gg, meglio metterlo in tanti piccoli recipienti  e conservarlo in frizer. Il gel può essere applicato anche sui capelli lunghi, per rinforzarli e prevenire le doppie punte! I semi di lino possono andare nel compost...oppure...fateci una torta!

KEFIR: immergere i granuli di Kefir nel latte tiepido (di capra, di vacca, di pecora, di riso, di soia...)in proporzione 1/10 ad esempio 10 gr, di kefir in 100 ml di latte. 100 gr di Kefir in 1 litro di latte. Mettete in un barattolo di vetro senza coperchio, con un solo panno di stoffa a proteggere dalla polvere. Aspettate minimo 24 ore, massimo 36 ore. Poi scolate col passino. Nel passino rimarranno i granuli, nella tazza sotto verrà lo yogurt di kefir, bianco e cremoso!

YOGURT: utilizzare una vasetto di yogurt bianco intero come starter. Mescolatelo ad 1 litro di latte tiepido. Mettete in vasetti e in luogo tiepido (circa 25°) Aspettate minimo 8 ore, poi potete gustare il vostro yogurt, ricordandovi sempre di tenerne un vasetto come starter per la volta successiva


MARMELLATA: semplicissima ed economica. Io la faccio ogni 3 settimane circa. In piccole quantità perché altrimenti non riesco a gestirmi. Compro frutta di stagione, matura e bruttina, a buon prezzo dal coltivatori biologici locali. La taglio, la metto in un pentolone con succo di limone, e bucce di limone bio. In tutto circa 5 kg di frutta pulita con 1 o 2 cucchiai di zucchero di canna e mescolo. Aspetto una notte e accendo il fuoco al minimo. Per circa 2 ore. Poi frullo e invasetto, a testa in giù in modo da creare il sottovuoto. Mettendoci poco zucchero si conserva poco e la tengo in frigo. Ad ogni modo ne faccio poca alla volta. Per 5-6 kg di frutta pulita mi vengono 10 vasetti da 500 gr che in 5 persone ci durano 1 mese e mezzo.

PANE CON PASTA MADRE: Prendete la pasta madre (circa 200 gr). aggiungete 1 mezzo bicchiere di acqua tiepida dove avete già disciolto un cucchiaio di miele. Mescolate formando una pastella. Poi aggiungete farina (tipo 0 oppure tipo 1), quanto basta per formate una palla elastica. Dividete la palla in due e mettetene una parte in frigo, dentro un contenitore di vetro chiuso. L'altra parte, rifate la stessa lavorazione. Aggiungete acqua tiepida, farina (tipo 1 o 2 o integrale i grano duro), potete a piacere aggiungere anche sale o semini di lino/sesamo/girasole....rifate una palla e lasciatela riposare coperta con un panno di lana per circa 5 ore (come minimo). Poi lavorate di nuovo l'impasto, date la forma preferita (che sia pizza o pane), e poi lasciate riposare in luogo caldo per circa 1 ora e mezza. Comunque non più di 2 ore e mezza.
A questo punto potete accendere il forno  e aspettare la cottura!

CREMA SPALMABILE DI CIOCCOLATA e FRUTTA SECCA: 

100gr, di nocciole o altra frutta secca (semi di sesamo/girasole/noci)
100 gr di cioccolata fondente (la trovate sfusa dal fornaio)
20gr di olio di oliva o di semi
50 gr di latte o panna (fate bollire latte intero, lasciate raffreddare e raccogliete lo strato superiore con un colino)
Zucchero a piacere (potete anche non metterlo)
Frullare con frullatore a immersione frutta secca, latte o panna, e olio. Poi mettete tutto insieme al cioccolato in  un recipiente di vetro, dentro un pentolino con acqua: dovrà bollire a bagnomaria finché la cioccolata non si scioglie. Si conserva in frigo per circa 1 settimana.

Nessun commento:

Posta un commento