Progetto DISIMBALLIAMOCI! Verso i negozi rifiuti zero

Ecco i negozi aderenti al progetto "Disimballiamoci!"che vendono alimenti sfusi, alla spina, su contenitori vuoto a rendere o portati da casa. La lista sarà aggiornata in tempo reale. I negozi che vogliono aderire possono contattarci!
(lindamaggiori@hotmail.com)

-La Stadera (Via Naviglio 19/a): vende farine, pasta, cereali, legumi, tisane, spezie, vino e altri alimenti sfusi. 
-Il Sapore Originale (Via Pascoli 16): vende farina, cereali e legumi sfusi, oltre ai tradizionali alimenti da forno. 
-L'erboristeria Il Regno Vegetale (Corso Matteotti 57): tisane, acido citrico sfusi, contenitori vuoto a rendere, detergenti alla spina.
-Il Salto (Via Risorgimento 5):  vende cereali e legumi sfusi, ortofrutta, detersivi alla spina, formaggi e gastronomia su contenitori  biodegradabili o portati da casa. 
-Macelleria 3 stelle (Via Barisan 22): a richiesta, mette la carne su contenitori portati da casa
-Pescheria Guerrini Attilia (V.Gallo Marcucci 1/a): a richiesta, mette il pesce  su contenitori portati da casa.

·                     Mercato del contadino, piazzale Pancrazi, il venerdì dalle 16 in poi, produttori locali -biologici e non-, che vendono alla spina o vuoto a rendere: latte, passata di pomodoro, miele, uova, frutta e verdura. Ma non dimenticatevi le sporte, o i contenitori!
·                     Biomarchéal Centro sociale il Borgo, Via Saviotti 1 e al Centro commerciale Cappuccini, Via Canalgrande 44, il lunedì dalle 16.30: potete comprare bio e sfuso: frutta, verdura, legumi,formaggi, pane, biscotti...portatevi tante sporte!
·                     La bottega della loggetta, Piazzale 2 Giugno, Faenza: trovate sacchi da 5 kg di farina biologica di Roberto Marchi.
·                     Salto, via Risorgimento 5, www.ilsaltoinbio.it possibilità di acquistare sfuso: detersivi, uvetta, mandorle, pinoli, riso, lenticchia, fagioli, ceci, tutto Biologico certificato. Latte fresco biocon vuoto a rendere su ordinazione.
·                     Il Sapore Originale: Via Pascoli 16, possibilità di acquistare sfuso e biologico certificato: pane, biscotti, zucchero di canna, lievito per dolci in polvere, cornflakes, chicchi di cioccolata, frutta secca, pinoli, uvetta, riso, fagioli, ceci...
·                     Enologia Balducci, via Naviglio 9: percarbonato di calcio, bicarbonato di calcio, acido citrico e altri principi attivi sfusi utili per la detergenza in casa, barattoli in vetro di tutte le dimensioni, utili come contenitori per pasta, riso... 
·                     Gelateria Buono e Bio, via Caffarelli 3, e Gelateria Puro e Bio Via Mazzini Corso Mazzini 42: per chi vuole può portarsi da casa contenitori richiudibili in vetro o plastica dove mettere il gelato!
·                     Negozio Buono e Bio, Via Cavour 61, pane, biscotti, sfusi, carta da forno biodegradabile.
·                     I Saponi del Lollo: produzione artigianale di creme, saponi, dentifrici in polvere, burrocacao, tutto con materie prime locali, in contenitori vuoto a rendere e riusabili. Lorenzo Rivola: 3312041067
·                     Tecnogianlu: Via Raffaello 4/a, cell 3392701000, riparazione di apparati elettronici (cellulari, computer, tv, registratori). Riparazione e riuso di apparati obsoleti, che commercialmente non hanno valore. Recupero delle componenti di computer o cellulari rotti. 
·                     Pannoli lavabili: dove acquistarli: su internet oppure nei negozi (a Faenza puoi trovarli al Mellops, da Pillo, al Salto, nelle Farmacie). Dove averli in prestito e per info: presso Centro per le Famiglie di Faenza, Via insorti 2, Linda 333 3520627. Un buon sito: www.nonsolociripa.it
·                     Mercatino dell'usato, via Laghi 40: troverai vestiti, oggetti, giocattoli, stoviglie, mobili...per info: 333 87 33 787




DISIMBALLIAMOCI!
Progetto per la riduzione degli imballaggi

In occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, 7a edizione della SERR, sotto l’Alto patrocinio del Parlamento europeo, Ecologicpoint, associazione di volontariato ambientale della Provincia di Terni, ha lanciato un’interessante iniziativa pratica, concreta di semplice applicazione e può essere replicato in tutto il territorio italiano: “Portati il contenitore da casa, aiutaci a diminuire gli imballi dei reparti di gastronomia”. Anche le recenti leggi regionali incentivano la riduzione dei rifiuti e l'economia solidale di prossimità: l.r 19/2014, l.r. 16/2015. Il recente collegato ambientale attiva una sperimentazione di 6 mesi per il vuoto a rendere di contenitori di acqua e birra. 

Il 
Gruppo Famiglie Rifiuti Zero,il CIF Comitato contro gli Inceneritori Faenza; Comitato Acqua Bene Comune Faenza e comprensorio; Comitato ambiente e paesaggio di Castel Bolognese; Comitato Brisighella Bene Comune; Comitato Debito pubblico: decido anch'io; Circolo Legambiente “Lamone” di Faenza; Ecoistituto Ecologia scienza e società Faenza; Fuori dal Coro; il Gruppo Acquisto Solidale di Faenza, il Gruppo Allattando a Faenza, Referente Rete rifiuti zero Emilia Romagna; Si rinnovabili No nucleare;
si fanno promotrici anche nel Comune di Faenza di questo importante progetto rivolto alla riduzione graduale degli imballi nella spesa giornaliera.

Nella spesa quotidiana c’è uno spreco eccessivo di materiali da imballaggio (carta e poliaccopiati, bottiglie e contenitori in plastica e in polistirolo, shopper e tetrapak, ecc.) che finiscono fra i rifiuti domestici e, a causa della “contaminazione” subita dai cibi che li hanno contenuti, raramente vengono riciclati per essere smaltiti nella discariche e negli inceneritori dei rifiuti indifferenziati con tutti i danni conseguenti.

L’iniziativa in oggetto incentiva consumatori, negozianti e produttori a collaborare per la riduzione dei rifiuti.
In particolare tutte quelle attività (negozi, bar, farmacie, produttori diretti) che si impegnano a fare vuoto a rendere, che vendono prodotti sfusi o alla spina, che danno acqua di rubinetto, che riducono gli imballaggi, che incentivano i clienti a portarsi le sporte e i contenitori da casa, nel rispetto delle norme igieniche e sanitarie vigenti, avranno una vetrofania ad hoc.
In futuro sarà auspicabile un incentivo ai produttori e negozianti coinvolti, che a loro volta potranno fare un piccolo sconto ai clienti che si portano sporte e contenitori da casa.

Gli esercizi commerciali e i produttori aderenti saranno riconosciuti dalla presenza della vetrofania e nel sito http://famiglie-rifiutizero.blogspot.it/p/negozi-rifiuti-zero.html si potranno trovare i nomi e gli indirizzi aggiornati in tempo reale. Ecco un esempio di vetrofania:

DISIMBALLIAMOCI!
Per rispettare l'ambiente, riduci i rifiuti: portati la sporta o il contenitore da casa, bevi acqua di rubinetto, compra sfuso o alla spina!















































Nessun commento:

Posta un commento